Domenica 22 luglio in Valle Sacra a Castelnuovo Nigra è stato  inaugurato il Sentiero delle Leggende realizzato da un gruppo di persone disabili all'interno del progetto Adotta un sentiero.

Si tratta di un progetto finanziato dalla Fondazione CRT nell’ambito del bando “Vivo meglio” e proposto dal Servizio “Centonove e dintorni” di Ivrea gestito dalle cooperative sociali Pollicino e Animazione Valdocco. Il servizio coinvolge più di un centinaio di persone impegnate in attività strutturate e pensate in funzione alle caratteristiche e necessità personali. L'essere parte integrante ed attiva della comunità è da sempre un elemento che distingue i progetti educativi e i programmi di lavoro del servizio per realizzare una concreta apertura nella comunità stessa, fatta di luoghi e persone, componenti stimolanti ed indispensabili per il raggiungimento di specifici obiettivi psico-socio-educativi .

 “Centonove e dintorni” ha dedicato un tempo specifico al trekking, avvicinando alcune persone con disabilità all’esperienza della camminata in diversi contesti naturali: montagna, collina, campagna, con l’obiettivo di recuperare il contatto con la natura e sensibilizzare i partecipanti alla cura e al rispetto  dell’ambiente.

All’interno del Progetto Adotta un sentiero l’attività ha acquisito un valore aggiunto, poiché si è posta come obiettivi fondamentali non solo  la sensibilizzazione alla cura e al rispetto della natura, ma il raccontare il territorio recuperando un vecchio sentiero lungo il quale si ambientano antiche leggende una volta narrate dagli anziani di questa valle nelle lunghe sere invernali nelle stalle...

Nello specifico sono state coinvolte nove persone con disabilità e due operatori impegnati nelle diverse fasi del percorso (iniziato a gennaio 2018 e concluso a luglio con l'inaugurazione) caratterizzato nello specifico da:

  • formazione, conoscenza e approfondimento della montagna e delle sue tradizioni attraverso ricerche, incontri e visite a musei;
  • esperienza lavorativa in collaborazione con professionisti per la realizzazione della mappa del sentiero, dei cartelli con la narrazione delle leggende e delle frecce segnaletiche poste lungo il sentiero;
  • riqualifica di una parte di territorio che si mantiene nel tempo con la pulizia e la manutenzione del sentiero;
  • collaborazione con la comunità locale e le associazioni presenti sul territorio avviando un percorso di sensibilizzazione sulle tematiche della disabilità e dell’ambiente.

L'esperienza è stata molto positiva e arricchente su tutti i fronti perchè ha permesso ai ragazzi coinvolti di mettersi alla prova in diversi ambiti, di approfondire conoscenze con tecnici del settore, di intessere relazioni con personaggi istituzionali, comunità locale e turisti.

Particolarmente significativa è stata poi la parte riguardante la realizzazione della segnaletica perchè i ragazzi hanno potuto lavorare all'interno di un vero e proprio laboratorio di falegnameria, facendo una reale esperienza lavorativa che li ha visti impegnati nella lavorazione del legno, dal materiale grezzo al prodotto finito, guidati da maestri artigiani.

L'inaugurazione, avvenuta il 22 luglio, è stato un momento di grande festa e condivisione a cui hanno partecipato con entusiasmo i ragazzi, le famiglie, tutti i collaboratori del progetto insieme a tante altre persone incuriosite dalla proposta e con la voglia di trascorrere insieme un pomeriggio. A coloro che hanno percorso interamente il Sentiero delle leggende fino al Pian delle Nere, è stato offerto un ricco rinfresco da parte delle Associazioni locali: l'evento è proseguito con il taglio del nastro alla presenza delle autorità e la presentazione del progetto a tutti presenti.

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta