Festeggiare il Primo Maggio, significa far ritrovare al lavoro il giusto valore che la Costituzione Italiana ci consegna, oggi più che mai. 
Siamo oltre 1550 persone che si sono associate in cooperativa per darsi un lavoro, da soli, ma insieme. Lavoratori o soci? Entrambi. Per questo il Primo Maggio è la nostra festa, come lo è il 5 luglio in occasione della Giornata Internazionale della Cooperazione. 
Un lavoro con persone che in molti casi anche il Primo Maggio hanno bisogno delle nostre attività. Pertanto a chi lavorerà, rivolgo l'invito a festeggiare in altra data, in un giorno diverso è vero, ma nel quale ciascuno potrà comunque dare valore al proprio essere "lavoratore" anche impegnato a sostenere non solo i propri diritti ma anche i diritti delle persone che aiutiamo ogni giorno. 
E' questo potrà avvenire in un giorno di riposo che assegniamo aggiuntivamente a chi tra di noi lavora il Primo Maggio. Perchè non solo a parole, ognuno riconosca il valore indiscutibile del nostro essre cooperativa di Lavoro e Sociale. 

W il Primo Maggio!

Paolo Petrucci 

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta