La Rete di imprese “Rifugiati in Rete”, composta da nove cooperative sociali che si occupano di accoglienza in provincia di Cuneo tramite il sistema SPRAR, (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) e CAS (Centri accoglienza straordinari) guarda con forte preoccupazione alla bozza di decreto sull'immigrazione che è circolata in queste settimane e che dovrebbe venire approvata a fine settembre.

Il decreto prevede con l'articolo 1 l'abrogazione della protezione umanitaria, che oggi rappresenta circa il 25% degli status assegnati ed è a fianco della protezione politica e sussidiaria uno degli strumenti giuridici che permette la traduzione del diritto d’asilo in Italia, un diritto soggettivo garantito dall’articolo 10 della costituzione.
L'abrogazione o la forte limitazione di tale diritto rischierà di creare un aumento dei contenziosi giudiziari e un forte incremento degli irregolari in Italia con il conseguente aumento dell'illegalità, della marginalità sociale e dell'insicurezza nel nostro Paese, a partire da quei Comuni e comunità, che rischiano di pagare il prezzo più alto nell’essere lasciate sole a gestire le conseguenze di un aumento della presenza di persone clandestine e quindi “senza diritti”, con innegabili risvolti sulla sicurezza delle nostre comunità.

servizio civile torino

Scade il 28 settembre 2018 il termine per la presentazione delle domande. Tra gli enti anche le cooperative Animazione Valdocco e Pietra Alta Servizi con tre progetti rivolti a minori, disabili, migranti e profughi. 

E’ aperto il bando per la selezione di 53.363 volontari da impiegare in progetti di Servizio Civile Nazionale in Italia e all’estero (www.serviziocivile.gov.it). Il Consorzio LaValdocco propone tre progetti, i primi due a cura della Cooperativa Animazione Valdocco ed il terzo a cura della Cooperativa Pietra Alta Servizi. I progetti vedono come area di intervento l'assistenza e tutela dei minori, dei diversamente abili, l’accoglienza e l’integrazione di cittadini extracomunitari richiedenti protezione internazionale.
Qui di seguito le schede descrittive:

sentiero_delle_leggende

Domenica 22 luglio in Valle Sacra a Castelnuovo Nigra è stato  inaugurato il Sentiero delle Leggende realizzato da un gruppo di persone disabili all'interno del progetto Adotta un sentiero.

Si tratta di un progetto finanziato dalla Fondazione CRT nell’ambito del bando “Vivo meglio” e proposto dal Servizio “Centonove e dintorni” di Ivrea gestito dalle cooperative sociali Pollicino e Animazione Valdocco. Il servizio coinvolge più di un centinaio di persone impegnate in attività strutturate e pensate in funzione alle caratteristiche e necessità personali. L'essere parte integrante ed attiva della comunità è da sempre un elemento che distingue i progetti educativi e i programmi di lavoro del servizio per realizzare una concreta apertura nella comunità stessa, fatta di luoghi e persone, componenti stimolanti ed indispensabili per il raggiungimento di specifici obiettivi psico-socio-educativi .

volvera contest fotografico

Dopo il successo del Contest fotografico realizzato nel 2017 proponiamo il nuovo Contest dal titolo “Mi curo di te...” organizzato dal Comune di Volvera in collaborazione con la Cooperativa animazione Valdocco - gestore del centro giovani “Punto mediano” - e la partecipazione del Gruppo fotografico Volverese.

Se hai tra i 17 e i 26 anni e sei residente in Volvera iscriviti subito, i posti sono limitati!

Iscrizioni: presso il Punto Mediano V. Castagnole 6 il 10 luglio (16:00-19:00) l’11 luglio (20:30-24:00) il 13 luglio (17:00-20:00) e in Piazza Murialdo durante la Festa patronale il 16 luglio (21:00-24:00);

Tutte le altre informazioni nel bando qui di seguito: bando concorso fotografico pdf

Nel corso dell’assemblea i soci approvano all’unanimità il bilancio 2017 e proseguono confronti sullo sviluppo organizzativo, l’innovazione sociale e le attività di accoglienza ed integrazione

Sabato 26 maggio a Torino, presso l’Environment Park, a partire dalle ore 09.30, si è svolta l'Assemblea dei soci della Cooperativa Animazione Valdocco, nel corso della quale è stato approvato il bilancio 2017. “Consolidiamo le nostre attività attestandoci ad un fatturato di oltre 57 milioni di euro (+6,18). Lavoriamo in 34 comunità locali (+2), in Piemonte ma anche in Liguria e Lombardia, con 239 (+8) servizi.” - ha affermato il Presidente Paolo Petrucci. “Il risultato di gestione è positivo, perché determinato da una crescita anche nello scambio mutualistico (con un aumento del 7% dei soci lavoratori), scopo importante dell’essere, oltre che sociale, cooperativa di lavoro”.

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta