Grande partecipazione della cittadinanza alla presentazione della struttura in costruzione

DRUENTO - Il 4 marzo 2019 alle ore 17.00 la nuova Residenza per Anziani di strada Trognani in fase di costruzione, è stata ufficialmente presentata alla comunità druentina. L’evento ha preso il via con la visita del cantiere con l’intervento di Sergio Bussone, Sindaco di Druento, di Paolo Petrucci, Presidente della Cooperativa Animazione Valdocco e la benedizione da parte del parroco don Simone Pansarella.
A seguire dalle 18.00, incontro pubblico presso l’Associazione Pensionati con grande partecipazione della comunità druentina. Durante l’incontro è stato presentato il progetto dell’opera da Vittorio Jacomussi, dello studio De Ferrari e le caratteristiche gestionali da Elisa Perrone, della Cooperativa Animazione Valdocco. Sono intervenuti inoltre Antonio Saitta, Assessore alla Sanità della Regione Piemonte, Flavio Boraso, Direttore Generale ASL To3, Lino Perna, Presidente del Consorzio C.I.S.S.A. e Giancarlo Gonella, Presidente Legacoop Piemonte.  

 “La Cooperativa da diversi anni è impegnata a realizzare servizi socio sanitari di qualità in accreditamento in strutture proprie, collaborando con le aziende sanitarie locali ed i comuni.” – ha affermato Paolo Petrucci. “L’RSA di Druento rappresenta uno degli impegni più significativi – ha proseguito – con il servizio che partirà nel 2020 si realizzerà l’ingresso di nuovi soci lavoratori nella Cooperativa, contribuendo allo sviluppo locale. A tal proposito a breve sarà attivato un corso per Operatori Socio Sanitari, anche con il sostegno del Comune di Druento, al fine di formare e impiegare nella struttura persone residenti nel territorio..

Il cantiere, affidato al raggruppamento temporaneo di imprese ICZ Spa di Torino e ICEP Srl Caselle Torinese,  è stato avviato all’inizio del 2018: la struttura al termine della costruzione – prevista per il 2020 – ospiterà 120 posti residenziali per anziani e 24 posti destinati a malati di Alzheimer. Saranno presenti inoltre un presidio per cure primarie, una palestra ed una sala polivalente per lo svolgimento di incontri ed eventi culturali a cura delle associazioni del territorio. La progettazione architettonica della Residenza, a cura dello studio De Ferrari, è armonizzata rispetto agli edifici e l’architettura del territorio. La struttura viene realizzata attraverso l’impiego di materiali a basso impatto ambientale e l’uso di tecniche innovative orientate a consentire alti livelli di abitabilità e comfort degli spazi.  

Coloro che desiderano inviare una autocandidatura per lavorare presso la struttura possono scrivere all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. allegando il proprio curriculum.

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta